ROSARIO, DAL CTIM DIPLOMA DI CITTADINO ILLUSTRE A 70 CONNAZIONALI

20150625_190308[1]Il CTIM Rosario-Santa Fe, in Argentina, sotto la regia di Pedro Nefonte e di Giuseppe Angeli, lo scorso 25 giugno assieme al Circolo dei Cavalieri della seconda Circoscrizione Consolare e alla presenza del Vice Console d’Italia a Rosario, del Ministro della Sicurezza del Governo di Santa Fé, e di tutti i membri della collettività italiana, ha consegnato il diploma di cittadino illustre a oltre 70 connazionali italo argentini.

Sono stati premiati perché si sono distinti nel lavoro, nell’impegno e nell’essersi dedicati a promuovere con onore l’italianità. Alla presenza di oltre 250 persone è stato esposto il gonfalone ammirato da tutti i presenti.

20150625_190358[1]20150625_190223[1]

Annunci

BUENOS AIRES, ECCO CHI HA VINTO IL PREMIO L’ITALIANO

litalianoMartedi 23 giugno nel Salone Benedetto Croce dell’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires ha avuto luogo la terza edizione del prestigioso PREMIO L’ITALIANO organizzato dal quotidiano L’Italiano col patrocinio dell’Ambasciata d’Italia e la collaborazione del Comites. Anche questa volta sono di primissimo piano i premiati. Dal Rettore dell’Università di Buenos Aires (UBA) ai presidenti delle due squadre calcistiche più seguite, Boca Juniors e River, al presidente della Fondazione del Banco Ciudad; da giornalisti famosi al cuoco e divulgatore televisivo della cucina italiana più noto, ai direttori dei più belli hotel di Buenos Aires, a luminari della medicina.

Ecco la lista completa dei Premiati:
Premio per l’eccellenza dell’italianità in Argentina:
Daniel Angelici, Presidente del Club Atlético Boca Juniors; Alberto Edgardo Barbieri, Rettore dell’Università di Buenos Aires (UBA); Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Marcelo Alberto Bonelli, Giornalista ed Economista (Radio Mitre, Clarín, Canal 13); Ricardo Canaletti, Avvocato e giornalista, opinionista e conduttore nei notiziari del canale TV “Todo Noticias”; Rodolfo Raúl D’Onofrio, Presidente del Club Atlético River Plate; Donato De Santis , Chef, conduttore TV e scrittore; Adelmo Juan José Gabbi, Presidente della Borsa di Buenos Aires, della Fondazione della B.C.B.A., del Mercado Electrónico de Gas S.A. (MEGSA), Establecimiento MARIPA S.A. e Inmosur S.A.; Facundo Manes, Neurologo, giornalista e scrittore – Creatore dell’Instituto de Neurología Cognitiva (INECO) e dell’Instituto de Neurociencias de la Universidad Favaloro;
Mario Morando, Economista, Presidente della Fondazione del Banco Ciudad; Gabriel Oliveri, Direttore del l’Hotel Four Seasons; Cristian Adrián Ritondo, Vicepresidente 1º Legislatura de la Ciudad Autónoma de Buenos Aires – Presidente del Bloque de Legisladores del Pro – Presidente Comisión Obras y Servicios Públicos – Presidente de Comisión Mixta de Seguimiento de Obras y Licitaciones de Subterráneos; Juan Boris Aldo Scalesciani, Proprietario dell’Hotel Palacio Duhau, Monumento Storico Sede di una Collezione d’arte Contemporanea;
Claudio Zin, Medico ed opinionista radio televisivo, già Ministro della Salute della Provincia di Buenos Aires – Senatore della Repubblica italiana eletto in Sud America – Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana.

Premio al merito delle relazioni Italia – Argentina: Donatella Strangio, Professoressa dell’ Università La Sapienza (Roma) ed Scrittrice, Esperta di Emigrazione Italiana in Argentina.

IL CTIM A JESOLO: LA CORONA AI CADUTI SUL PIAVE

piaveUna corona ai caduti sul Piave è stata deposta oggi a Jesolo nell’ambito dell’iniziativa promossa dal Museo storico militare “Casa del Bersagliere” di Jesolo in collaborazione con il Ctim. Si è svolta infatti oggi l’alzabandiera in memoria del Bersagliere Giuseppe Carli, alla presenza del segretario generale del Ctim on. Roberto Menia e dell’avv. Bruno Canella. Nell’occasione l’associazione nazionale mutilati di guerra di Barletta ha donato alla Casa del Bersagliere di Jesolo una serie di foto d’epoca con motivazione della concessione delle Medaglia l’oro al valore militare del Bersagliere Carli.