VESSILLO DELLA LIBERA PROVINCIA DELL’ISTRIA: MENIA PREMIATO A TRIESTE

img-20170227-wa0020E’stato assegnato al Segretario Generale del Ctim, on. Roberto Menia (“padre” in Parlamento della legge sul 10 febbraio), il Vessillo della Libera Provincia dell’Istria, riconoscimento promosso dall’Unione degli Istriani presieduta da Massimiliano Lacota: si tratta di uno dei massimi riconoscimenti che l’Unione degli istriani conferisce alle personalità di spicco che si siano distinte nel campo della ricerca e della pace.

La Cerimonia di conferimento si è tenuta nella Sala Maggiore della sede di Palazzo Tonello in via Silvio Pellico n. 2, a Trieste, lo scorso lunedì 27 febbraio.

img-20170227-wa0018

Annunci

A ROBERTO MENIA IL VESSILLO DELLA LIBERA PROVINCIA DELL’ISTRIA

istrianiSarà assegnato al Segretario Generale del Ctim, on. Roberto Menia (“padre” in Parlamento della legge sul 10 febbraio), il Vessillo della Libera Provincia dell’Istria, riconoscimento promosso dall’Unione degli Istriani presieduta da Massimiliano Lacota: si tratta di uno dei massimi riconoscimenti che l’Unione degli istriani conferisce alle personalità di spicco che si siano distinte nel campo della ricerca e della pace.

La Cerimonia di conferimento avrà luogo nella Sala Maggiore della sede di Palazzo Tonello in via Silvio Pellico n. 2, a Trieste, lunedì 27 febbraio alle ore 16.30.

“Il riconoscimento mi riempie di orgoglio – osserva Menia – in quanto mi riporta alla mente lo sforzo collettivo compiuto in occasione delle legge del 10 febbraio. Non è mai tardi per educare al rispetto e alla condivisione della memoria, così come il dramma degli esuli fiumano-dalmati-istriani ci impone. Intendo sottolinearlo, ancora una volta, senza un grammo di retorica: in assenza della cognizione e della consapevolezza della barbarie, non sarà possibile costruire la società del domani. Il passato e i suoi drammi vanno metabolizzati, analizzati e posti in quel grande bagaglio ideale che prende il nome di cittadinanza attiva. Solo tramite questo passaggio morale si potrà poi fortificare un tessuto socio-culturale avanzato, che impedisca discriminazioni come quelle che queste terre hanno vissuto – conclude – A questa terra, che trasuda passioni e intrecci di vite umane vorrei dedicare il premio”.

SCOMPARE ITALIA TREMAGLIA, IL CORDOGLIO DEL CTIM

ita-e-mirko-tremaglia
E’scomparsa, a pochi giorni dal 90esimo compleanno, Italia Caruzzi Tremaglia, moglie del Ministro degli Italiani all’estero e fondatore del Ctim. Da tempo ammalata, era nata il 21 febbraio del 1927 ad Attimis, in provincia di Udine. Il Consiglio Direttivo del Ctim, assieme all’intera comunità del Ctim sparsa nei cinque continenti, si stringe attorno alla famiglia per la grave perdita.

“Dopo anni di sofferenze si ricongiunge al suo Mirko – osserva il Segretario Generale del Ctim, on. Roberto Menia – nella consapevolezza che aver vissuto accanto ad un uomo di cotanto spessore, umano e professionale, è stato certamente un grande privilegio. L’importanza di una compagna di vita è straordinaria, a maggior ragione per uomini dalla personalità alta e intensa come il Ministro Tremaglia. Alla famiglia va l’abbraccio dell’intera comunità del Ctim, certi che da lassù potranno ritrovare anche l’amato Marzio”.

Le esequie si terranno mercoledì 15 febbraio 2017 alle ore 10 a Bergamo presso la Chiesa “Il Tempio Votivo” di via Statuto.