Comitato per le questioni degli italiani all’estero

dibiagiodi Aldo Di Biagio

Voglio ringraziare il Presidente Micheloni per aver consentito questo momento di confronto su un tema complesso che merita adeguato approfondimento in questa che è la sede istituzionale più adeguata. Come è stato già evidenziato, venerdì scorso nella riunione del Direzione Generale per le Risorse e l’Innovazione del Mae con le parti sociali è stato evidenziato il piano di riorganizzazione della rete diplomatico-consolare della Farnesina con il conseguente elenco di sedi oggetto di chiusura. Queste chiusure sono state annunciate come attuative della cosiddetta spending review, ma in realtà sappiamo bene che questa è una semplice sintesi del problema.
Pur volendo comprendere le esigenze di riorganizzazione della rete estera del Mae, soprattutto alla luce di una ridistribuzione degli interessi e delle esigenze del sistema Paese in una nuova geografia diplomatica, è opportuno ribadire che esistono modi e tempi adeguati per ogni cosa.

La tempistica adottata per le soppressioni , che è stata articolata in 3 fasi, sembra non rispondere alle esigenze di confronto istituzionale.  Che avrebbero perlomeno consentito di ragionare su alcune ipotesi di intervento al fine di garantire esclusivamente l’interesse dei nostri connazionali. E pur vero che il piano di chiusura risale alla fine del 2011, ma questo rapido passo in avanti si fa fatica a comprendere. Considerando che la commissione presso il Mae nel 2012, avrebbe dovuto definire un piano di Spending Review, che prevedeva criteri oggettivi per poter individuare le sedi da ricomprendere in un piano di razionalizzazione. Ma questo piano non è stato adottato. Quindi è come se si fosse andati direttamente all’obiettivo senza passare per la pianificazione.

Merita particolare attenzione quanto evidenziato dal Mae in merito ai mantenimento dei posti di lavoro, in particolare per le categorie delicate come quella degli impiegati a contratto. In occasione della riunione di venerdì il Ministro Belloni ha evidenziato che “cercherà di riallocare” tutto il personale a contratto, per cui appare verosimile che a seguito di chiusura di una delle tredici sedi, qualche impiegato potrebbe essere messo alla porta. Sarà mia cura depositare un atto di sindacato ispettivo che centri proprio questi aspetti, al fine di richiamare in maniera fattiva l’attenzione del Governo. Sono certo che il comitato – che con virtuoso tempismo ha inteso occuparsi di questa materia – intenda affrontare la questione con risolutezza al fine di rinnovare il confronto con il Mae su una questione strategica e rilevante per il futuro e le potenzialità del Paese.

Intervento recitato in Senato il 30/7/13

Annunci

DESTINATE A CITTADINI STATUNITENSI DUE BORSE DI STUDIO PRESSO UNIVERSITA’ DEL SUD ITALIA

borse_di_studioNell’ambito del Programma Fulbright, è stato appena firmato un nuovo Accordo di Collaborazione tra la Commissione per gli scambi  Culturali fra l’Italia e gli Stati Uniti (Commissione Fulbright) e la Fondazione CON IL SUD  allo scopo di contribuire allo sviluppo della cultura scientifica nel Mezzogiorno d’Italia attraverso l’erogazione di borse di studio e ricerca destinate a cittadini statunitensi che intendano condurre ricerca e insegnare presso 23 Università situate nel Mezzogiorno d’Italia e più precisamente nelle seguenti regioni: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia.
L’accordo prevede l’offerta di 2 borse di studio denominate: Award #4533  “All Disciplines at Universities in the South of Italy (Teaching/Research)”, destinate a docenti/ricercatori statunitensi in tutte le discipline, con preferenza per le discipline scientifiche, interessati a passare un periodo di ricerca e insegnamento di 5/6 mesi durante l’anno accademico 2014-15, presso una università italiana del Sud dell’Italia. La borsa è destinata ad accademici statunitensi ad ogni stadio della carriera universitaria (es. Researcher, Assistant, Associate, Full Professor). L’ammontare totale di ciascuna borsa è di Euro 25.000, comprensivo dello stipendio di Euro 23.500 e del contributo per le spese del viaggio internazionale di Euro 1.500.
Si fa presente che il Council For International Exchange of Scholars (CIES) di Washington, l’Agenzia statunitense che pubblicizza le borse di studio Fulbright per docenti/ricercatori, ha appena messo online la pubblicità delle borse di studio per l’anno accademico 2014-15.

I tempi per la presentazione della domanda sono molto stretti. Infatti, la scadenza per la presentazione della domanda Fulbright per l’anno accademico 2014-15, che deve essere compilata online tramite il sito del CIES http://www.cies.org <http://www.cies.org/&gt;, è il 1° agosto 2013. Il CIES ha comunque informato la Commissione Fulbright che, eccezionalmente, tale data di scadenza potrà essere eventualmente posticipata di alcune settimane. A tale proposito, i candidati interessati sono invitati a contattare Ms. Jean McPeek presso il CIES di Washington all’indirizzo mail Jmcpeek@iie.org.

Allegata la scheda descrittiva della borsa estrapolata dal sito del CIES di Washington e disponibile in internet presso il sito del CIES al seguente indirizzo: http://catalog.cies.org/viewAward.aspx?n=4533&dc=IT.

La scheda contiene alcuni dati relativi alle due borse di studio, di sicuro interesse per gli studiosi statunitensi intenzionati ad approfittare di questa nuova opportunità Fulbright.
A questo proposito, il  CIES di Washington ha informato la Commissione Fulbright che, dati i tempi stretti per la presentazione della domanda e l’effettiva difficoltà di reperire docenti di riferimento durante il periodo estivo, i candidati potranno essere eccezionalmente autorizzati a presentare la necessaria lettera d’invito da parte dell’Università italiana anche dopo la scadenza della domanda.

Paola Sartorio – > Executive Director
Commissione per gli Scambi Culturali fra l’Italia e gli Stati Uniti

The U.S.-Italy Fulbright Commission
Via Castelfidardo, 8 – 00185 Roma
Tel +39 064888211 – +39 0648882128 (direct)
Fax +39 064815680

http://www.fulbright.it <http://www.fulbright.it/&gt;

Description: facebook <http://www.facebook.com/FulbrightCommissionItaly&gt;

Description: twitter <http://twitter.com/fulbrightitalia&gt;

Description: blogger-logo <http://www.fulbrightcommissionitaly.blogspot.com/

Description: flickr <http://www.flickr.com/FulbrightCommissionItaly&gt;

Radio Club Uruguaiana alla Scuola Italiana di Montevideo

ContactoLa Scuola Italiana di Montevideo in Uruguay, fondata nel 1886, ha avuto l’onore di ospitare nella sua prestigiosa sede la Radio Club Uruguaiana e, alla presenza del Preside Giovanni Costanzelli e degli allievi, si sono messi in contatto con la navicella spaziale in orbita per parlare direttamente con l’astronauta italiano Luca Parmitano.