BRUNO ZORATTO, IL LASCITO DELLA FAMIGLIA AL COMUNE DI SEDEGLIANO

ctim-10Dal Messaggero Veneto del 19/7/16

di Ma­ri­stel­la Ce­scut­ti

 Il Co­mu­ne di Se­de­glia­no si ar­ric­chi­rà del la­sci­to – ma­te­ria­le video e car­ta­ceo, pub­bli­ca­zio­ni, libri sul­l’im­mi­gra­zio­ne – della fa­mi­glia di Bruno Zo­rat­to, che va ad ag­giun­ger­si a quel­lo di Ti­zia­no Tes­si­to­ri. Nel 2002 il pre­si­den­te della Re­pub­bli­ca Carlo Aze­glio Ciam­pi ha in­si­gni­to Zo­rat­to, ori­gi­na­rio di San Lo­ren­zo di Se­de­glia­no, del­l’o­no­ri­fi­cen­za di Gran­de uf­fi­cia­le del­l’Or­di­ne della stel­la della so­li­da­rie­tà per es­ser­si di­stin­to nel campo so­cia­le e per aver con­tri­bui­to a con­so­li­da­re i rap­por­ti di ami­ci­zia tra l’I­ta­lia e la Ger­ma­nia. Stret­to col­la­bo­ra­to­re del mi­ni­stro Mirko Tre­ma­glia e co-esten­so­re della legge sul voto degli ita­lia­ni al­l’e­ste­ro, Bruno Zo­rat­to è morto a 58 anni, a Stoc­car­da, nel feb­bra­io 2004.

La sua vita è stata de­di­ca­ta alle te­ma­ti­che con­cer­nen­ti i flus­si mi­gra­to­ri, fe­no­me­no in­te­so su scala in­ter­na­zio­na­le e nel suo com­ples­so, cer­can­do di fo­ca­liz­za­re l’at­ten­zio­ne sul­l’e­qui­li­brio tra la ri­mo­zio­ne delle di­vi­sio­ni, con lo scopo di di­fen­de­re gli in­te­res­si dei mi­gran­ti, e l’in­te­gra­zio­ne fon­da­ta sul ri­spet­to delle re­go­le e sulla cul­tu­ra del la­vo­ro. Nel­l’am­bi­to del so­cia­le va ri­cor­da­to il no­te­vo­le im­pe­gno pro­fu­so da Zo­rat­to per dare as­si­sten­za e tu­te­la ai la­vo­ra­to­ri ita­lia­ni emi­gra­ti al­l’e­ste­ro, prin­ci­pal­men­te in Ger­ma­nia. In­fi­ne, anche l’at­ti­vi­tà let­te­ra­ria è stata molto flo­ri­da e si è con­cre­ta­ta nella re­da­zio­ne e nella pub­bli­ca­zio­ne di libri sulle ri­cer­che com­piu­te in prima per­so­na da Zo­rat­to e in­cen­tra­te sulle fi­gu­re di emi­gran­ti ita­lia­ni, por­ta­to­ri di idee in­no­va­ti­ve e ca­pa­ci di tra­dur­le in pra­ti­ca, che nei se­co­li si sono af­fer­ma­ti in di­ver­si Paesi este­ri.

Per non dis­si­pa­re una così im­por­tan­te ere­di­tà, pa­ren­ti e di­ver­si amici hanno co­sti­tui­to l’as­so­cia­zio­ne cul­tu­ra­le in­ti­to­la­ta a Bruno Zo­rat­to. Tra i soci fon­da­to­ri Mario Zo­rat­to e Luca Mar­tin, ri­spet­ti­va­men­te fra­tel­lo e ni­po­te di Bruno Zo­rat­to, e tanti amici.

STRAGE DI NIZZA, ORA SILENZIO E RISPETTO PER LE VITTIME. MA DOMANI ANALISI SU PREVENZIONE

NizzaCordoglio, dolore ma anche voglia di capire per impedire altri casi. E’la reazione dopo la strage di Nizza dove all’interno del bilancio tragico delle vittime spicca l’italiano in coma Andrea Avagnina, consigliere comunale di Mondovì. E poi sua moglie, Marinella Ravotti al momento dispersa, e altri due italiani: Angelo D’Agostino, 71 anni, e la moglie di 68 anni Gianna Muset. Salvo ad Avignone invece Elena Gallamini e il ragazzo Marco Billi, in vacanza in Costa Azzurra. Non ancora rintracciati la 48enne di Piasco (Cuneo), Carla Gaveglio. In ospedale anche madre e figlia di Cuneo, Carla Gaveglio, 48 anni, e la figlia Matilde Massardi, 14 anni.

“A loro e a tutte le famiglie delle vittime va l’ideale abbraccio del Ctim, – commenta il Segretario Generale on. Roberto Menia – nella consapevolezza che quando sarà passato il momento del dovuto silenzio e del rispetto per il dolore, andrà fatta una riflessione, seria e scevra da populismi, su come affrontare insieme questa macro piaga che sta avvinghiando pericolosamente il Vecchio Continente”.

PREMIO NAZIONALE INSEGNANTI: IL NOBEL PER CHI STA AL DI QUA DELLA SCRIVANIA

scuolaPrima edizione del Premio Nazionale Insegnanti, voluto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dal Ministro Stefania Giannini per valorizzare il ruolo dei docenti nella società. Il Premio nasce in collaborazione con il Global Teacher Prize, più noto come Nobel degli insegnanti.

La sezione per le candidature è disponibile dal 1° luglio scorso sul sitowww.italianteacherprize.it.  Il premio è destinato a docenti attualmente in servizio presso le scuole di ogni ordine e grado. I tempi di svolgimento saranno coordinati con quelli del Premio internazionale. La procedura rimarrà aperta fino all’1 ottobre 2016.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 27 follower