CGIE, ECCO IL DOCUMENTO APPROVATO DAL COMITATO DI PRESIDENZA

cgiePubblichiamo il documento approvato dal Comitato di Presidenza del CGIE nella seduta dello scorso 25 maggio:

Il Comitato di Presidenza del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero, riunito a Roma dal 23 al 25 maggio 2016, è unanime nel ritenere che tutti i livelli di rappresentanza degli italiani all’estero sono chiamati in base ai dettami delle rispettive leggi istitutive e Statuti a contribuire all’elaborazione di una proposta di riforma dei Com.It.Es. e CGIE.

A questo ne invita tutti i Consiglieri del CGIE e i destinatari in intestazione ad avviare una consultazione allargata a tutti i Consiglieri dei Com.It.Es., insieme alle associazioni presenti nei rispettivi territori, sulla natura, le funzioni e i compiti,non basata soltanto sul presente, ma proiettata nel futuro relativi a tali organismi nel quadro dell’intera piramide della rappresentanza degli italiani all’estero che culmina con la presenza dei parlamentari eletti all’estero.

In questa visione ci si dovrà esprimere facendo riferimento anche ai possibili risultati del referendum di ottobre, vale a dire:

• da un lato alla conferma referendaria della riforma del Senato, da cui sono esclusi i 6 senatori eletti all’estero, creando quindi l’esigenza di ride nire il rapporto delle comunità attraverso Com.It.Es. e CGIE con le Regioni e le autonomie territoriali;

• dall’altro alla eventuale mancata approvazione referendaria, con la conseguenza che i parlamentari eletti all’estero rimangono anche al Senato e prevedere due soluzioni diverse che rispondano alle due situazioni possibili.

Soltanto dalla definizione della natura di Com.It.Es. e CGIE potrà discendere la precisazione dei loro:

• rispettivi compiti e facoltà

• composizione

• meccanismo elettorale

Annunci

A ST. LOUIS LA FESTA DELLA REPUBBLICA E’TARGATA CTIM

StLouisFesta della Repubblica targata Ctim a St. Louis, grazie allo sforzo messo in campo dallo stesso Ctim e dalla Societa’ Maria Santissima Della Misericordia, dai Devoti Di San Giuseppe, con il patrocinio di alcuni membri Comites Circoscriozione Consolare di Chicago.
Oltre ai due Consiglieri  Comites Francesco Galati e Cav. Antonino Gandolfo, erano presenti il Cav. Antonino Lombardo Presidente del CTIM di Saint Louis; Marianne Peri Sack presidente della Misericordia Society; Umberto Passanisi Presidente Del Devoti Di San Giuseppe; il Cav. Michael Lombardo ex consigliere Comites; la Professoressa Maria Antonia Maniaci Brandle insegnante di lingua Italiana.
Presente era un vasto numero di membri dei suddetti Clubs, oltre ad autorita’ politiche e religiose.

FESTA DELLA REPUBBLICA, ECCO COME SI E’SVOLTA A CHICAGO

CTIM MARIAPer l’ottavo anno consecutivo il Ctim con il patrocinio del Comites circoscrizione consolare di Chicago, ha organizzato il 70 mo anniversario della Festa della Repubblica Italiana.

A Chicago in una giornata di sole, circa 700 partecipanti hanno animato la manifestazione che è stata preceduta dalla consueta Santa Messa presso la Chiesa Madonna di Pompei. In seguito la parata per le strade della storica Little Italy, passando dalla Statua di Colombo e terminando al monumento dedicato a Garibaldi.

Ospite d`onore è stato il sig. Carlo Lituri, testimone storico, che da bambino era presente nel 1933 all`arrivo di Balbo. Lituri insieme alla sig. ra Alberta Lai dell`IIC ha depositato una corona di fiori presso la statua di Garibaldi.

Tra le Istituzioni presenti,il Presidente del Comites circoscrizione consolare di Chicago Sciortino  con diversi Consiglieri del Comitato,incluso l`organizzatore, il delegato del Ctim Carlo Vaniglia. E inoltre: The Italian American Police Association, il Garibaldi Guard in America, Mike Bacarella assieme alle varie organizzazioni italo americane come Arsa, i vari Gonfaloni, il Vespa Club Chicago e un gruppo di moto italiane. Dopo la parata ecco musica e balli grazie al DJ Alessandro ed al cantante Tony, giunto per l’occasione dall’Italia. foto comites

I proventi della manifestazione, 1000 dollari, sono stati donati per il restauro della Chiesa Madonna di Pompei. E un’altra donazione è stata offerta per il restauro alla Statua di Balbo.

festa 20167 festa20164