CGIE, SCHIAVONE SEGRETARIO GENERALE. MENIA: “RIPARTIRE DA MADE IN ITALY E GIOVANI”

menia2Il nuovo Cgie ha eletto a segretario generale Michele Schiavone, l’unica candidatura avanzata dopo i vertici delle Commissioni continentali. Ha ottenuto 36 voti; 22 sono state le schede bianche, una nulla. Rispettivamente due voti e uno ai consiglieri Mangione e Preabianca.

“Rivolgendo un caloroso buon lavoro al segretario generale del Cgie, l’auspicio – osserva il Segretario Generale del Ctim, Roberto Menia – è che l’agenda dei nuovi eletti, coordinati da Schiavone, sia focalizzata su due punti: le mutate esigenze degli italiani all’estero e il ruolo strategico delle nuove generazioni. Il futuro dei nostri connazionali, accanto allo straordinario vettore rappresentato dal made in Italy, potrà essere un binario vincente solo se perseguito con unità e dedizione”.

Annunci

IL PROGRAMMA DELL’ASSEMBLEA PLENARIA DEL CGIE

Ministero-Affari-Esteri-FarnesinaPrende avvio oggi alla Farnesina l’Assemblea Plenaria del Cgie nella sede del Ministero degli Affari Esteri sino a venerdì, 25 marzo. Al centro dei lavori l’elezione di tutte le cariche e la composizione delle Commissioni.
I lavori – presieduti dal consigliere più anziano – saranno preceduti dal saluto di benvenuto dell’Ambasciatore Cristina Ravaglia, direttore generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche migratorie.

Il programma prevede la ripartizione dei Consiglieri in 4 gruppi: tre di carattere continentale e uno di nomina governativa; le singole riunioni, in quattro distinte sale e presiedute dal Consigliere più anziano, avranno lo scopo di consentire la conoscenza reciproca dei Consiglieri e valutare le candidature per le successive elezioni dei vice segretari delle Commissione Europa e Africa del Nord, America Latina, Paesi Anglofoni Extraeuropei e nomina governativa. Sarà quindi eletto il segretario generale.
Martedì 23 il nuovo Segretario generale accoglierà il ministro degli Affari Esteri, Paolo Gentiloni, che aprirà formalmente l’Assemblea Plenaria; seguiranno gli interventi dei rappresentanti del Parlamento.
Nel pomeriggio selezione del Comitato di Presidenza che dovrà essere composto dai vice segretari d’area e di nomina governativa; da un membro per ciascuna area e nomina governativa.

Mercoledì 23 proclamazione degli eletti e insediamento del Comitato di Presidenza.
La plenaria provvederà ad approvare l’Ordine del Giorno dei lavori e deliberare sulla costituzione delle Commissioni Tematiche, che verranno successivamente formate, per poi approvare il Regolamento interno del CGIE.
Giovedì 24 sarà la volta delle Commissioni Tematiche che nomineranno i rispettivi organi direttivi. Chiusura venerdì 25 marzo.

L’INDIPENDENZA DEL CTIM: NEL CGIE DIALOGO CON TUTTI

ctim-10I tre consiglieri eletti al Cgie, Arcobelli,Ciofi e Sangalli, nel confermare idealmente i contenuti espressi nella lettera trasmessa in data 18 Marzo dalla Segreteria Generale del Ctim, vorrebbero dare un utile contributo, costruttivo, al neo Consiglio Generale, soprattutto se si considerano le buone intenzioni di poter rilanciare, attraverso una seria riforma per il futuro, questo importante organismo di rappresentanza.

Per fare ciò e’ necessaria la partecipazione ed il coinvolgimento di tutti i membri eletti, con la responsabilità di abbandonare le logiche strettamente legate ai partiti di riferimento e guardare invece alla sostanza con l’intento primario di poter risolvere le varie problematiche degli italiani nel mondo.
Noi membri del Ctim siamo responsabili del nostro dovere istituzionale da neo eletti al Cgie, e anche nel rispetto dello statuto del Comitato Tricolore, riconfermiamo che la nostra Associazione e’ indipendente e non appartiene o aderisce a nessun partito politico.

Invece dialoghiamo con tutte le varie componenti che sono state elette nel Cgie e con tutti coloro che si occupano delle tematiche, per mettere avanti, ed innanzitutto, l’esclusiva causa degli Italiani all’estero.

I Consiglieri eletti al CGIE Arcobelli, Ciofi, Sangalli