CTIM, VISITA LAMPO IN PERÙ DEL PRESIDENTE ARCOBELLI

peru5Visita lampo in Perù del Presidente del Ctim, Vincenzo Arcobelli, che ha incontrato il suo predecessore Giacomo Canepa, Pino Tomati, past President del Ctim Perù, e Gianfranco Sangalli, attuale Delegato per il Perù e membro del Cgie.

Al centro dell’incontro le tematiche relative alle prossime iniziative da avanzare all’interno del Cgie, la situazione generale del Comitato Tricolore nel mondo e in modo particolare nel Perù.

peru3In precedenza Arcobelli ed i locali dirigenti Ctimavevano informalmente incontrato l’ambasciatore d’Italia in Perù, Sua Eccellenza Curcio.

twitter@ctim_italia

Annunci

ELETTI ALL’ESTERO, FACCIAMOCI SENTIRE

Prima mar apr copia“Facciamoci sentire” è il titolo scelto per l’apertura del nuovo numero di Prima di Tutto Italiani,diretto da Francesco De Palo, dedicato agli eletti all’estero.

(Cliccare qui per scaricarlo)

“Lo abbiamo detto e scritto. Lo ribadiamo, con serietà e fermezza – si legge nel fondino del direttore – . Gli eletti all’estero non si toccano, non per un senso di astratto conservatorismo quanto per una reale utilità, frutto della legge simbolo della battaglia di Mirko Tremaglia. Cambiare per il semplice e vuoto gusto di farlo non produce risultati utili, ma solo tanto caos in un frangente in cui occorre invece ragione e logica.

Le proposte di legge approvate dal Senato (la C. 1585 cost. E la C. 1172 cost.) recanti “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari” e quella C. 1616 “Disposizioni per assicurare l’applicabilità delle leggi elettorali indipendentemente dal numero dei parlamentari” sono la chiara strategia di chi vorrebbe diminuire la rappresentatività degli italiani eletti all’estero.

Qualche giorno fa nell’ambito delle audizioni per l’esame delle proposte, la Commissione Affari costituzionali ha svolto le audizioni di Valerio Onida, Presidente emerito della Corte costituzionale, e di Giampiero Di Plinio, professore di istituzioni di diritto pubblico presso l’Università di Chieti e Pescara.

Il Ctim lavorerà affinché venga conservata l’attuale rappresentanza parlamentare composta da 12 deputati e 6 senatori. E’la ragione per cui da questo foglio parte la richiesta ad associazioni, gruppi di interesse e rete degli italiani all’estero affinché facciano sentire la propria voce direttamente alla commissione Affari Costituzionali (raggiungibile agli indirizzi di posta elettronica brescia_g@camera.it, Presidente della Commissione; macina_a@camera.it relatrice del provvedimento)”.

Da segnalare sul nuovo numero il fondo di Roberto Menia sull’orizzonte del governo Conte, il Polemicamente di Francesco De Palo sui detenuti italiani all’estero “il nuovo impegno del Ctim”, la prima puntata del viaggio di Claudio Antonelli tra il cibo e il vino italiano in Canada, l’analisi su due temi di stretta attualità come la Via della Seta e la crisi in Libia.

(Cliccare qui per scaricarlo)

TUTTO PRONTO PER LA CONFERENZA DEI RICERCATORI ITALIANI NEL MONDO


Il Comitato Tricolore per gli Italiani nel mondo (CTIM) in collaborazione con Comites di Houston e il Consolato Generale d’Italia a Houston, invita a presentare un abstract in occasione della 13a Conferenza dei Ricercatori Italiani nel Mondo.

La conferenza, ormai un appuntamento annuale, si terrà il 1 dicembre 2018 presso il College di Richland, Sabine Hall 118 (12800 Abrams Road, Dallas, TX 75243).

La conferenza è aperta a ricercatori italiani che lavorano all’estero in diversi campi della scienza, della tecnologia, del diritto, della medicina e delle discipline umanistiche. Il Comitato Organizzatore accoglie anche ricercatori di tutti i paesi che lavorano su argomenti relativi all’Italia: possono presentare un abstract e partecipare entro il 1 novembre 2018.

Si possono inviare biografia e richiesta all’indirizzo mail conferenceabstracts@comites-houston.org.

Gli abstract, comprensivi di sintesi di ricerca e biografia, dovrebbero essere limitati a una pagina stampata che non superi le 400 parole e in formato docx. Entrambe le opportunità di presentazione orale e poster saranno disponibili alla conferenza. Le presentazioni orali devono essere limitate a un massimo di 10 diapositive. La lingua ufficiale della conferenza è l’inglese.

twitter@ctim_italia