“Una serata per non dimenticare”.

Menia consegna pergamena del CTIM

Menia consegna pergamena del CTIM

INIZIATIVA A VENEZIA CON LA PARTECIPAZIONE DEL SEGRETARIO GENERALE DEL CTIM, MENIA

Borbiago (Venezia) – Una serata dedicata ai valori della legalità e della libertà ha chiuso l’annuale manifestazione che, gemellando idealmente Houston e Venezia, ricorda agli Italiani di ogni dove chi ha sacrificato la propria vita per quei valori. Un’iniziativa cui il nostro Arcobelli tiene da sempre e che si è rinnovata quest’anno con la presenza di personaggi e nomi di alto valore spirituale e simbolico.
C’erano in sala e sono stati insigniti di una pergamena del CTIM, consegnata loro dal segretario generale on. Menia, il padre di Matteo Vanzan, caduto a Nassirya, ed il figlio di Lino Sabbadin, assassinato dal terrorista Cesare Battisti. Ed era presente pure la sorella di Fabrizio Quattrocchi oltre al Vice Presidente Filomeno Porcelluzzi dell’ANPPE – Associazione Nazionale Polizia Penitenziaria.

Menia, nel suo intervento, ha voluto ribadire come il senso profondo del ricordo stia proprio nel far rivivere ogni giorno i valori e gli ideali che hanno trasmesso uomini ed eroi silenziosi di cui l’Italia è piena. Occasioni come queste, ha affermato, non debbono essere formali o rituali ma vive ricche di passione morale e civile.

Nell’occasione è stato presentato, con una prolusione dell’avvocato Canella, già Vice Presidente della Regione Veneto, il libro “I silenzi degli innocenti”, un’opera che commuove ma fa anche arrabbiare, per il senso di impotenza che trasuda, per le testimonianze delle famiglie distrutte e segnate dai terribili anni di piombo, sul grido di giustizia e verità che viene dalle stesse.

La serata giungeva a conclusione di una indovinata iniziativa sportiva, un torneo di calcio dedicato alla memoria delle vittime del dovere e del terrorismo. “Un calcio ad un pallone”, si è detto, per rafforzare l’impegno di tutti coloro che hanno responsabilità pubbliche ad operare sempre in piena e condivisa unità di intenti, per far sì che la coesione istituzionale sia la barriera più forte e sicura contro le insidie che gravano sulla nostra società, dalle più piccole forme di illegalità fin alle più gravi aberrazioni del terrorismo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: